Valerio Serangeli

CDM insegnanti associati

Valerio Serangeli

PremioAilaConcerto_041
#list-style-599e5b9e95365 ul li:before { font-family:FontAwesome; content: "\f00c"; color:#444 }
#mk-custom-box-599e5b9e94858 { min-height:100px; padding:20px 20px; background-attachment:scroll; background-repeat:repeat; background-color:transparent; background-position:center center; margin-bottom:10px; } #mk-custom-box-599e5b9e94858 .mk-fancy-title.pattern-style span{ background-color: transparent !important; }
Basso elettrico

Studi e formazione didattico musicale

Dal 1980 professionista in campo musicale. -Bassista, contrabbassista, compositore, arrangiatore e didatta, ha studiato basso elettrico con Giorgio Rosciglione e Paolo Damiani, contrabbasso con Corrado Penta e Andrea Pighi, armonia jazz e arrangiamento con Giorgio Gaslini e Giancarlo Gazzani. Diploma di contrabbasso (1994) presso il Conservatorio Luisa D’Annunzio a Pescara, laurea in jazz (2009) presso il Conservatorio di S. Cecilia a Roma.

Progetti e collaborazioni

Ha suonato in Italia, in Germania, in Svizzera, negli Stati Uniti, in America Latina (Venezuela, Cuba), in Africa (Senegal, Mozambico). Ha partecipato a Umbria Jazz, Pescara jazz, Festival internazionale di Patrasso, Festival internazionale del Mozambico. Ha inciso circa trenta dischi tra cui: “Musiche per la libertà”- Il Manifesto 1996 – con la scuola Popolare Di Musica Del Testaccio, “Oltre Napoli, la notte”-Dischi Della Quercia 1998- con Bruno Tommaso,”Storielle di un pianista viaggiatore” con Leo Di Sanfelice,”Vintage…ma non li dimostra!” con Renzo Arbore. Quattro le produzioni discografiche con progetti propri: “Salsa Italiana- 1993- autoproduzione con il gruppo Angostura, “Estati Romane”-Panastudio Production 1998-con Erre Emme 1, “Visti dal Basso”- Helikonia 2007 con Mike Stern e Dick Halligan, “Russian Crossover Project” – Helikonia 2015 con il quartetto omonimo da lui fondato. Nell’80 con il gruppo Running Wild è supporter ai concerti di Dizzy Gillespie (festival blues di Pistoia) e Muddy Waters (Vigorelli di Milano); nello stesso anno entra a far parte dei Serpiente Latina, primo gruppo salsa in Italia, con cui va in tournèè in Italia, Svizzera e Germania, partecipa a una trasmissione sulla tv svizzera e incide un LP. Sempre nell’80 con il gruppo rock Il Fungo va in tournee in Venezuela. Negli anni ’80 fa parte del “Mandrake Som” del percussionista brasiliano Mandrake, insieme al chitarrista Maurizio Lazzaro, alla
cantante Liliana Jimenez, al batterista Massimo D’Agostino. -Dall’86 all’88 partecipa alla trasmissione radiofonica “Mi piace la radio” dove suona insieme a Nicola Arigliano, Baldo Maestri, Cicci Santucci, Vincenzo Restuccia con la direzione del M. Roberto Pregadio. Lo stesso Pregadio lo chiama nell’orchestra de “La Corrida” di Corrado nella stagione ‘89/90. Nell’89 con la Rota’s Band del cantante Maurizio Rota apre il set di Joe Cocker (Estate Romana) e dei Canned Heath (Teatro Olimpico). Il 10 Dicembre 1992 organizza al teatro Palladium di Roma un grande concerto-memorial dedicato al bassista Jaco Pastorius che vede la partecipazione di Horacio Hernandez, Flavio Boltro, KarPotter, GegèTelesforo, Giorgio Rosciglione, Alfredo Paixao, Dario Deidda e molti altri musicisti. Ha partecipato a trasmissioni televisive in Italia ed all’estero (“La Corrida”,”Mixer”, “Tip Tap”, “Tip Tap Club”, ”Doc”, televisione svizzera,”Raimondo”,“Luna di miele”, “Costanzo Show”,”Meno siamo, meglio stiamo”). Ha lavorato in teatro con Anna Mazzamauro, Amanda Sandrelli, Fiorenzo Fiorentini, Roberto Lerici, Ennio Coltorti, Mario Moretti. Ha suonato con Armando Peraza ed Oreste Vilado dei Santana, con il grande violinista cubano Alfredo De La Fè, con Patty Pravo a Doc; in ambito jazzistico, con Massimo Urbani, Ettore Fioravanti, Paolo Fresu, Bruno Tommaso, Xavier Girotto, Rosario Giuliani, Stefano Sabatini, Horacio “Negro” Hernandez,. Ha inciso colonne sonore con i maestri Morricone, Ortolani, Bacalov, Siliotto. E’ a lungo bassista stabile negli Swing Maniacs di Renzo Arbore, con cui ha effettuato nel 2002 una luga tournee in tutta Italia e a Montecarlo, suonato nel CD “Vintage…ma non li dimostra!” e partecipato alla trasmissione “Meno siamo, meglio stiamo” su RaiUno. Inoltre suona con il progetto “Funny Jazz” di Leo Sanfelice (2004: partecipazione a Umbria Jazz e Ischia Jazz), con la cantante Awa Ly e il pianista Arturo Valiante nel progetto “Chantons!” (due incisioni per una major giapponese e un disco,”Paris Jazz” – Alfamusic 2010; concerti all’isituto “Saint Louis de France” a Roma e all’ambasciata di Francia presso Palazzo farnese) e con Minnie Minoprio. Dall’inizio del 2004 è alla guida di un quintetto a suo nome con cui registra il cd “Visti dal Basso” con la partecipazione di Mike Stern (Miles Davis, Jaco Pastorius) e Dick Halligan (fondatore dei Blood, Sweat & Tears). Dal 2012 guida il “Russian Crossover Project”, quartetto basato sulla reinterpretazione in chiave jazzistica della grande musica classica russa dell’800 (Tchiaikovsky, Mussorgsky, Borodin, Rimsky-Korsakov, Rachmaninov): nel maggio di quest’anno (2015) esce il primo cd del gruppo dal titolo omonimo con la parteciopazione della clarinettista Valeria Serangeli, primo clarinetto dell’orchestra del Teatro “Carlo Felice” di Genova.
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search

alessandro_de_angelisfrancesco_stefani